MOVIMENTO CONTINUO – MOVIMENTO STACCATO – Workshop di Metodo Nikolais con Carlomauro Maggiore 8 e 9 aprile

carlomauro-piccolissimo1.jpg

Sabato 8 – domenica 9 aprile dalle 10.00 alle 13.00

Ogni essere vivente od oggetto animato si muove seguendo precise regole in termini di qualità e modalità di movimento. Il Metodo Nikolais le ha studiate e organizzate in una struttura semplice per poterne comprendere la molteplicità di significati e motivazioni che ne sono alla base.

I partecipanti, qualsiasi sia la propria capacità fisica e qualsiasi sia l’esperienza, potranno praticarle e studiarle rendendole un valido strumento per la propria quotidianità.

Nikolais, infatti, ha definito la differenza tra “movement” (movimento ordinario e quotidiano) e “motion”, il movimento consapevole e qualificato, da cui deriva l’e-motion, la dimensione emozionale; questo laboratorio esperienziale farà scoprire quanto i movimenti quotidiani e ordinari possono divenire più e-mozionali.

Questo studio comporta un miglioramento della persona in generale, aumentandone l’organizzazione per qualsiasi attività, e una maggiore capacità di sostenere la nostra intenzionalità nell’ambiente che ci circonda.

Cosa è il Metodo Nikolais?

Alwin Nikolais appartiene alla “seconda generazione” della Modern Dance americana. Creatore del teatro astratto multimediale e del metodo pedagogico Nikolais che si basa sull’analisi di tempo, spazio, forma e motion. Partendo dalla conoscenza dell’ analisi di Rudolf Laban, Nikolais focalizzò la sua analisi su queste quattro categorie che appartengono imprescindibilmente a qualsiasi oggetto animato e inanimato. Osservandoli singolarmente e nel loro insieme si ha l’opportunità di indagare la natura profonda di qualsiasi cosa e di renderla leggibile attraverso l’astrazione del movimento.
Da questo attenzione e osservazione dell’essenza stessa del movimento nacque il teatro totale di Alwin Nikolais che gli permise di ribellarsi all’idea che con la danza si dovessero raccontare solo storie o esprimere emozioni complesse. Alwin Nikolais si occupava personalmente anche dei costumi, della musica, delle luci e della scenografia dei suoi spettacoli, realizzando artigianalmente delle diapositive colorate da proiettare sulla scena.
Il teatro astratto di Nikolais racconta l’essenza delle cose, e chiunque si approccia al suo metodo, che sia o meno un danzatore, ha l’opportunità di riscoprire in se quell’essenzialità che permette una pura conoscenza di se e della sua comunicazione al mondo.

Destinatari:

Il workshop è aperto a chiunque desideri acquisire una maggiore consapevolezza del corpo, esplorando le possibilità del movimento in modo divertente e libero da schemi. E’ utile anche per chi fa studi che riguardano il movimento ed il suo significato, per chi pratica arti performative, per chi sente l’esigenza di raffinare le proprie capacità motorie.

Si tratta di un open level che può accogliere persone provenienti da esperienze diverse, poiché ciascuno apprende in base al suo livello di coscienza corporea e alla sua peculiare fisicità.

Durata:

6 ore complessive
3 ore il sabato dalle 10.00 alle 13.00
3 ore la domenica dalle 10.00 alle 13.00

Regole:

Abbigliamento comodo, piedi nudi.
E’possibile partecipare anche ad una sola giornata per l’incontro di sabato

Costi:

55€ (30€ per un solo giorno) per chi paga in anticipo in segreteria o con bonificoversamento postepay
65€ (35€ per un solo giorno) per chi paga durante i giorni del workshop

È obbligatoria la prenotazione:

Tel. 3477208695
info@feldenkraismaggiore.it

Conduce il laboratorio

Carlomauro Maggiore, da vent’anni danza in Italia e all’estero con diverse e prestigiose compagnie quali la Compagnia Biennale di Venezia di Carolyn Carlson e la Compagnia Simona Bucci. In Sicilia è stato interprete per le compagnie Esse p.a. , Motoarmonico e Omonia. Ha formato danzatori come insegnante di Metodo Nikolais, avendo conseguito dalla Formazione di Simona Bucci a Firenze il diploma in Nikolais-Louis Technique Teacher Certificate, riconosciuto dalla Nikolais-Louis Fondation for Dance di New York. Come coreografo ha firmato diversi lavori e a maggio 2017 debutterà a Palermo con “Cassandra”, di cui sarà anche interprete.
Da dodici anni dirige a Palermo Il Centro Feldenkrais Carlomauro Maggiore.